Area Bimbi

Intolleranze alimentari

Data ultimo aggiornamento - 25/10/2012

Le intolleranze alimentari sono manifestazioni dell’organismo che derivano dall’impossibilità di digerire un dato alimento, a causa di difetti metabolici che possono essere causati dallo stile di vita (scarsa masticazione, errate combinazioni alimentari, ecc.), o da stati emotivi alterati, oppure possono essere scatenate dall'assunzione di determinati farmaci. 

I sintomi causati dalle intolleranze ai diversi tipi di cibo sono molteplici, anche se i più frequenti sono soprattutto disturbi intestinali (quali gonfiore, stipsi o diarrea, dolori addominali, meteorismo).

Le intolleranze più comuni sono principalmente due: l'intolleranza agli zuccheri (lattosio, sorbitolo) e al glutine (celiachia).
La prima è dovuta a un deficit dell’enzima che normalmente permette la digestione dello zucchero; in questo caso lo zucchero non è scisso nei due costituenti più semplici e, non essendo assimilato, richiama liquidi per effetto osmotico. Viene fermentato dalla flora batterica intestinale con una produzione di gas che causa tutta una serie di disturbi gastro-intestinali quali diarrea, meteorismo e flatulenza. Questo tipo di intolleranza alimentare è piuttosto diffusa ed è spesso la causa di problemi intestinali cronici come la sindrome del colon irritabile.
La celiachia è una disfunzione intestinale che si manifesta quando il corpo non tollera il glutine (proteina presente nel grano, nella segale, nell’orzo e nell’avena). I sintomi includono diarrea, debolezza dovuta a perdita di peso, irritabilità e crampi addominali. Nei bambini possono inoltre manifestarsi sintomi di malnutrizione come, ad esempio, una crescita insufficiente.

Enterogermina è un medicinale a base di spore di Bacillus clausii indicato per il trattamento delle alterazioni della flora batterica intestinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Attenzione, i medicinali vanno assunti con cautela, per un breve periodo di tempo, non superando le dosi consigliate e solo per le indicazioni riportate nel foglio illustrativo. In caso di dubbio rivolgersi al medico o al farmacista. Autorizzazione del 20/04/2016