Flora Batterica Intestinale

Com'è composta

Data ultimo aggiornamento - 25/10/2012

Il delicato ecosistema batterico che costituisce la flora intestinale, pur essendo maggiormente concentrato nell’ultima parte dell’intestino e per l’esattezza nel colon, si trova lungo tutto l’apparato digerente, dalla bocca fino all’ano; tale ecosistema non solo è diverso a seconda dei vari livelli del tratto intestinale considerato, ma si modifica in relazione a età, sesso e alcuni fattori ambientali quali dieta e stile di vita.

Il delicato ecosistema batterico che costituisce la flora intestinale, pur essendo maggiormente concentrato nell’ultima parte dell’intestino e per l’esattezza nel colon, si trova lungo tutto l’apparato digerente, dalla bocca fino all’ano; tale ecosistema non solo è diverso a seconda dei vari livelli del tratto intestinale considerato, ma si modifica in relazione a età, sesso e alcuni fattori ambientali quali dieta e stile di vita.

A livello del tratto gastrointestinale, infatti, esiste una differente distribuzione dei batteri: nello stomaco la crescita dei batteri è limitata per la presenza di un ambiente particolarmente acido (pH basso); la concentrazione di microrganismi aumenta progressivamente lungo il tenue (piccolo intestino), mentre la maggior concentrazione di microrganismi si trova a livello del colon. La flora batterica è composta per il 95% da batteri anaerobi (che possono vivere in assenza di ossigeno)e per il 5 % da batteri aerobi (che necessitano di ossigeno per vivere) .

Nel cavo orale si individuano soprattutto streptococchi, bacteroidi, lattobacilli e lieviti; scendendo più in basso, tra stomaco e duodeno, questi lasciano progressivamente il posto ad aerobi gram-positivi e anaerobi facoltativi (possono vivere sia in presenza che in assenza di ossigeno), quali lattobacilli ed enterococchi. La concentrazione batterica aumenta poi progressivamente lungo l’intestino tenue, e a livello del colon si ha una predominanza di flora anaerobia, in particolare rappresentata da bacteroidi.

I processi che portano allo sviluppo di una flora intestinale stabile sono complessi e implicano la successione di diversi generi di batteri dall’infanzia all’età adulta. La flora intestinale comincia a costituirsi infatti sin dalla nascita e si arricchisce nel giro di pochi giorni con la colonizzazione di diverse famiglie di microrganismi; diventa una microflora matura nel giro di un paio di anni. Durante i primi anni di vita i batteri raggiungono la loro concentrazione massima e perdurano poi, per tutta la vita anche se il loro numero e i generi rappresentati si modificano con il passaggio dall’età matura a quella avanzata.

Enterogermina è un medicinale a base di spore di Bacillus clausii indicato per il trattamento delle alterazioni della flora batterica intestinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Attenzione, i medicinali vanno assunti con cautela, per un breve periodo di tempo, non superando le dosi consigliate e solo per le indicazioni riportate nel foglio illustrativo. In caso di dubbio rivolgersi al medico o al farmacista. Autorizzazione del 20/04/2016