Flora Batterica Intestinale

Funzioni

Data ultimo aggiornamento - 25/10/2012

Il benessere della flora batterica intestinale non è importante solo per digerire correttamente, assimilare nel modo giusto quanto contenuto negli alimenti e assicurare la regolarità intestinale ma questo complesso ecosistema influisce sulla modulazione di diversi processi come la proliferazione e la differenziazione delle cellule che ricoprono la parete interna dell’intestino. Inoltre tutto il corpo umano risente di quanto avviene al suo interno, perché la microflora intestinale non solo rappresenta una vera e propria barriera difensiva in grado di proteggerci dall’attacco di eventuali germi nocivi, ma regola la funzione del sistema immunitario, aiuta i processi digestivi, produce vitamine e altre sostanze importanti per il buono stato di salute dell’intestino e dell’intero organismo.

Le funzioni della microflora intestinale possono essere riassunte in: metabolica, trofica (nutritiva), protettiva ed immunologica.

1) Funzione metabolica: consiste in particolare nell’assorbimento di ioni (in particolare di calcio, magnesio e ferro), nella sintesi di vitamine (acido folico, vitamina K, vitamine del gruppo B ed altre) e nella fermentazione dei carboidrati (zuccheri). Quest’ultima funzione porta alla formazione di acidi grassi a catena breve, in particolare l’acido butirrico che rappresenta la principale fonte energetica per le cellule del colon. L’incessante attività dei microrganismi che compongono la flora batterica intestinale ci consente quindi di disporre di vitamine e micronutrienti, oltre ad assicurarci la produzione di vitamine del gruppo B (la vit B12, utilissima per il sistema nervoso, è prodotta proprio dai batteri intestinali) e a mantenere i muscoli in forma e quindi ad assicurarci una miglior riuscita e una maggior resistenza nell’attività fisica. La produttività dei batteri intestinali è senza sosta, tanto che il corpo umano riesce a sfruttare anche i loro prodotti di scarto trasformandoli in sostanze utili per l’organismo, ad esempio gli acidi grassi a catena corta prodotti dai batteri, l’acido acetico, il propionico o il butirrico, tutti essenziali per muscoli, cuore e cervello, perché fonte di energia a rapido consumo.

2) Funzione trofica (nutritiva): un effetto importante è la produzione di acidi grassi a catena corta come il butirrico perché assicurano il nutrimento (trofismo) /energia delle cellule intestinali e quindi favoriscono l’attività fisiologica del colon; è stato dimostrato infatti che gli acidi grassi a catena corta sono in grado di stimolare la proliferazione ( moltiplicazione) delle cellule che ricoprono la superficie interna dell’intestino.

3) Funzione immunologica: è una delle attività più importanti della flora batterica e consiste in un vero e proprio interscambio di informazioni tra i microrganismi e il sistema linfatico tissutale, cioè il sistema preposto ad attaccare quando intervengono batteri o sostanze nocive. Infatti a livello del sistema linfatico tissutale avviene la produzione di sostanze e cellule che costituiscono la risposta immunitaria (difensiva) dell’organismo che concorre al buono stato di salute dell’organismo

4) Funzione protettiva: è una funzione molto importante, necessaria per difendere l’organismo da agenti patogeni già a livello del tratto gastrointestinale, ed è assicurata dalla saliva, dagli acidi gastrici, dalla peristalsi, dalle membrane delle cellule che ricoprono la superficie interna dell’intestino (epiteliali) e naturalmente dalla flora batterica. La flora batterica gastrica costituisce, infatti, la prima linea di difesa dai batteri esterni (grazie al basso pH), quella intestinale agisce mediante meccanismi di competizione con i patogeni per i siti di adesione epiteliali e per i nutrienti disponibili e inoltre, produce specifiche sostanze proteiche, come per esempio le batteriocine che attaccano direttamente i batteri patogeni .

Enterogermina è un medicinale a base di spore di Bacillus clausii indicato per il trattamento delle alterazioni della flora batterica intestinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Attenzione, i medicinali vanno assunti con cautela, per un breve periodo di tempo, non superando le dosi consigliate e solo per le indicazioni riportate nel foglio illustrativo. In caso di dubbio rivolgersi al medico o al farmacista. Autorizzazione del 20/04/2016