Enterogermina Gonfiore

Data ultimo aggiornamento - 10/10/2013

Il gonfiore intestinale, una sensazione fastidiosa dovuta alla presenza di aria in eccesso nell’intestino, crea spesso situazioni di disagio.

La formazione di gas a livello intestinale può avere molteplici cause, come pasti consumati velocemente, fermentazione degli alimenti, squilibri della flora batterica intestinale e stress, nervosismo, ansia, che incidono negativamente sulla digestione.

Enterogermina® Gonfiore è un integratore alimentare con una formulazione specifica che favorisce il regolare funzionamento e la motilità dell'intestino, aiutando l'eliminazione dei gas all'origine del gonfiore intestinale, grazie alla presenza di probiotici, estratti vegetali ed enzimi digestivi.

Nello specifico:

  • l’azione dei probiotici BB-12® e LA-5® favorisce l’equilibrio della flora batterica intestinale;
  • gli estratti vegetali di foglie di menta e frutti di coriandolo supportano le funzioni digestive e la naturale motilità gastrointestinale;
  • gli enzimi digestivi accelerano e catalizzano le reazioni chimiche, favorendo la digestione degli alimenti.

Enterogermina® Gonfiore non contiene glutine e lattosio.

Enterogermina Gonfiore 10+10 bustine accoppiate Uso orale

Integratore alimentare 

Confezione: 10+10 bustine 
Per bustina: 2 miliardi di Bifidobacterium animalis subsp.lactis (BB-12®), 1 miliardo di Lactobacillus acidophilus (LA-5®), estratto secco di foglie di menta e frutti di coriandolo, enzimi digestivi. 


Modo d’uso: 1+1 bustine accoppiate al giorno, da sciogliere insieme in mezzo bicchiere d’acqua. Enterogermina Gonfiore è da assumere preferibilmente prima del pasto principale.

Enterogermina è un medicinale a base di spore di Bacillus clausii indicato per il trattamento delle alterazioni della flora batterica intestinale. Leggere attentamente il foglio illustrativo. Attenzione, i medicinali vanno assunti con cautela, per un breve periodo di tempo, non superando le dosi consigliate e solo per le indicazioni riportate nel foglio illustrativo. In caso di dubbio rivolgersi al medico o al farmacista. Autorizzazione del 20/04/2016